• +39 339 658 7379 | +39 393 112 1525
  • Contrada Pianetti (58,58 km) - 90010 Gibilmanna (PA), Sicilia, Italia

Gentili amici, l’agriturismo Bosco Pianetti (già Fattoria Pianetti) e il Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili vi danno notizia di un’iniziativa artistica che non ha precedenti in Sicilia:

Il Festival del Teatro di Fieno e del Bosco Poetico, dal 3 al 5 agosto 2018 si svolgerà all’agriturismo letterario Bosco Pianetti (già agriturismo Fattoria Pianetti), Gibilmanna (PA), nel parco naturale delle Madonie.

Un teatro di grano, un teatro come pane quotidiano: questo lo slogan della rete dei Teatri di Paglia a cui l’iniziativa aderisce, teatri estemporanei realizzati con balle di paglia o fieno, effimeri ma nutrienti, completamente integrati al paesaggio.

E i paesaggi che vi si schiuderanno non appena arriverete da noi sono incantevoli.

Potrete partecipare al nostro festival comodamente seduti sulle gradinate di un anfiteatro greco costruito con 200 balle di fieno in uno splendido campo dorato, e dal tramonto all’imbrunire assisterete a spettacoli teatrali, performance di danza e concerti.

Prima, nel pomeriggio, ci inoltreremo in sentieri erbosi fra boschi e colline per intitolare alcune maestose querce secolari a poeti che meritano un riconoscimento. Leggeremo frammenti di loro opere sotto le folte chiome degli alberi, che battezzeremo insieme. Sabato pomeriggio ascolteremo anche musica rinascimentale per liuto e chitarra in un boschetto dedicato a Ludovico Ariosto.

La mattina e il pomeriggio della domenica, workshop di scrittura a cura di Leonora Cupane.

Chi pernotta da noi, pranza e cena, potrà assaporare ottime colazioni e pranzi squisiti (abbiamo amore e attenzione per i prodotti del nostro territorio, freschissimi e genuini) ispirati a testi letterari, ascoltare letture d’autore, ricevere in dono poesie. Da non perdere la colazione letteraria e musicale di domenica 5.

Perfino la sera, dopo gli spettacoli, possiamo tirar tardi a lume di candela divertendoci con giochi leggeri che avranno come protagonisti i libri.

Naturalmente si può scegliere se partecipare a tutte o ad alcune delle attività.

Programma dettagliato:

Venerdì 3 agosto

Ore 16.00, accoglienza dei partecipanti. Sotto i pini, merenda con le nostre torte e marmellate fatte in casa e dono di poesie.
Presentazione del progetto di agriturismo letterario.

Ore 17.00, spazio Anna Maria Ortese: Donatella Natoli presenta il libro di Angela Lanza “La storia di uno è la storia di tutti”, Jacobelli editore, Vincitore del Premio “Progetto La ragazza di Benin City 2015”. In questo libro l’autrice narra l’incontro con gli sbarcati a Lampedusa e con gli isolani; in particolare, intervista la psichiatra Enza Malatino che se ne prende cura da oltre 15 anni. Il libro parte dal 2003 per arrivare alla strage del 3 ottobre del 2013. Un capitolo a parte è dedicato alle migranti, quasi impossibili da intervistare, ammutolite da un dolore indicibile. Il racconto è animato da una fiducia incrollabile nel potere terapeutico della parola autobiografica, della solidarietà e della narrazione condivisa.

Al termine, Maria Teresa De Sanctis legge “Casa” di Varsan Shire, poetessa britannica di origine somala.

Ore 18.15, nel bosco: intitolazione di una quercia secolare a Cristina Campo: Maria Teresa De Sanctis leggerà alcune fra le più belle poesie dell’autrice, una delle voci poetiche più alte del novecento italiano.

Ore 19.15: aperitivo campestre fra le balle di fieno.

Ore 19.45, al Teatro di Fieno: “Terrena”, performance di danza contemporanea e argilla, di Emilia Guarino e Delia T. Russo: due artiste investigano su un materiale e le sue potenzialità narrative. La terra, con i suoi tempi del riposo e le sue forze di metamorfosi, diventa un addestramento per affermare la propria volontà, una protesi per compensare parti mancanti o darsi limiti per mettersi su strade inaspettate.

Ore 20.30, al Teatro di Fieno: “Dalla scatola sono uscite due bolle”, spettacolo teatrale, di e con Giacco Pojero e Nino Vetri. Lo spettacolo prende spunto dagli scritti e dalla vita di Daniil Charms, autore dell’avanguardia russa degli inizi del ‘900 e anticipatore del teatro dell’assurdo. Tra paradossali battute di caccia e assurde conferenze, tentativi di seduzione, ubriachezza, processi, litigi tra i due personaggi, si delinea un ritratto schizofrenico, poetico e affascinante di un autore incompreso e perseguitato, che fu ridotto alla fame e internato in manicomio in epoca stalinista, perché non rappresentativo dell’”uomo nuovo sovietico”.

Ore 21.45: cena a buffet.

Per chi vuole tirare tardi e ama giocare: gara di poesia dorsale a lume di candela (comporre poesie con i titoli visibili sui dorsi dei libri).

Sabato 4 agosto

Ore 9.00 – 10.00: colazione con dono di poesie e lotteria letteraria – chi partecipa alla colazione e dona un libro (rispettando certi criteri da concordare in precedenza per telefono o per iscritto) alla biblioteca di Bosco Pianetti può partecipare all’estrazione di un premio: una vacanza letteraria all’agriturismo, da effettuarsi entro luglio 2019.

Ore 10.45-13.15, girovagando nel bosco poetico: “Solo ciò che è umano è straniero”, laboratorio di scrittura autobiografica poetica sul tema dell’accoglienza e dei confini a cura di Leonora Cupane, a partire dalla poesia “Salmo” di Wislawa Zsymborska.

Ore 13.30, pranzo letterario, “Menu di Adelina per il commissario Montalbano”. Pasta incasciata, caponatina, parmigiana di melenzane, caciocavallo passuluna e alive, falsomagro, polpitelli al sugo, cannolicchi. Letture camilleriane a cura di Simona Malato. (ci si può prenotare anche per il solo pranzo, entro il 1 agosto).

Ore 16.45, boschetto Ariosto: Gigi Borruso legge frammenti da “Il tremito”, opera del poeta e autore teatrale contemporaneo Giuliano Scabia, con intermezzi musicali a cura di Gabriele Di Pietra. A seguire, ai piedi della quercia Ariosto, una delle più vecchie del bosco, Gigi Borruso legge un sonetto di Ludovico Ariosto e Gabriele Di Pietra suona musica rinascimentale e barocca per liuto e chitarra, per l’intitolazione dell’albero al grande poeta cinquecentesco.

Ore 17.30, Spazio Eugenio Montale: “Antigone per parole e sassi”, racconto –laboratorio per adulti e ragazzi (dagli 8 anni in su), con Simona Malato.

Nella parte “Racconto” la narratrice racconta la storia di Antigone come compiendo un rito, attraverso un testo accompagnato dall’uso di sassi-personaggio e una partitura gestuale fissa. Durante il “Laboratorio” gli adulti rimangono al loro posto mentre i piccoli spettatori, se presenti, sono invitati ad avvicinarsi per ragionare insieme alla narratrice, e a usare i sassi per raccontare come e in che parte di loro si è rifugiato il tragico di questa grande storia, ad impegnarsi a riferire al mondo del gesto umano compiuto da Antigone.

Ore 19.00, aperitivo campestre fra le balle di fieno.

Ore 19.30- 20.30, al Teatro di Fieno: “Kore e Ade, ovvero d’acqua e di fuoco, d’amore e di morte”, del gruppo di ricerca TrizziRiDonna. Con Barbara Crescimanno, narrazione, canto, tamburi a cornice e piccole percussioni; Marco Tarantino, chitarra;Viviana Di Bella, voce, aiuto-coro; Ambra Cannavò, voce, aiuto-coro.

La rappresentazione propone una variante siceliota del mito di Kore e Demetra in cui le due Dee intrecciano le loro storie con alcune presenze sacre femminili che emergono tra le cavità della roccia, sorgono sulle cime delle montagne, sprofondano tra le radici delle piante: le ninfe. I partecipanti saranno coinvolti attivamente in giochi vocali e percussivi che creeranno la colonna sonora del racconto, restituendo al teatro la sua funzione di rito e gioco comunitario, privo di separazione fra artista e pubblico.

Ore 20.45 -21.45, al Teatro di Fieno: “Danlenuàr”, monologo teatrale di e con Giacomo Guarneri.
Una lunga lettera d’amore che un minatore prigioniero delle viscere della terra durante la catastrofe mineraria di Marcinelle (Belgio, 1956), immagina di inviare a sua moglie, rievocando la loro lunga relazione epistolare. Il testo ha vinto il Premio Enrico Maria Salerno per la Drammaturgia 2008 e i premi letterari “Giri di parole” 2009, e “Torre dell’orologio” 2010.

Ore 22.00, cena a buffet.

Per i tiratardi che vogliono giocare: bibliomanzia a lume di candela(interpellare libri come fossero oracoli affidando alle loro pagine, scelte a caso, risposte alle proprie domande esistenziali).

domenica 5 agosto

Ore 9.00, colazione letteraria con letture e musica. Omaggio a Proust (Alla ricerca del tempo perduto), Charles Dickens (Oliver Twist) Johanna Spyri (Heidi) Astrid Lindgren (Pippi Calzelunghe) Jack Kerouac (Sulla strada) Frances Hodgson Burnett (Il giardino segreto) J.D. Salinger (Il giovane Holden) J.R.R.Tolkien (Lo Hobbit). Mentre gli ospiti gustano i cibi letterari, Leonora Cupane e Paola Maria Di Martino leggono i brani delle opere e Gabriele Di Pietra esegue brani alla chitarra e al liuto.

Ore 10.30-13.00, nei dintorni della quercia Quasimodo: “Memoria vi concede breve sonno”, laboratorio di scrittura a cura di Leonora Cupane. Le scritture autobiografiche dei partecipanti trarranno ispirazione da versi di Salvatore Quasimodo di particolare forza evocativa, in occasione del cinquantenario della scomparsa del poeta.

Ore 13.30: pranzo a buffet sotto i pini.

Ore 16.00 – 17.00, sotto i pini: laboratorio di caviardage (una particolare forma di poesia visiva basata sulla cancellazione di parole da un testo in prosa) a cura di Leonora Cupane. Aperto a adulti e bambini dagli otto anni in su. Alle 17.15 le composizioni realizzate durante il laboratorio saranno appese alle querce del tenebroso Boschetto Dante Alighieri, dove si svolgerà anche una breve “caccia al frammento poetico” con premio.

Ore 18.00, nel bosco poetico, Simona Malato battezza la quercia Jolanda Insana, leggendo alcune fra le più belle poesie della straordinaria autrice messinese.

Ore 19.00: aperitivo campestre fra le balle di fieno

Ore 19.30, al Teatro di Fieno: “Lisciannira”, monologo teatrale di Alessandra Pizzullo, con Valentina Barresi, costumi di Dora Argento. Consulenza greco antico Marinella Emanuele e Lavinia Scolari.

Lisciannira, guaritrice, maga, evoca lo spirito di Don De Gesus, finto mago e ciarlatano, per ripercorrere, per l’ultima volta, la storia che ha legato l’uno all’altra. Dopo la vendetta e dopo la restituzione, la terza tappa, liberatoria, della storia di una donna che lascia alle sue spalle ricordi d’amore, amari, iniziatici.

Ore 20.15, al teatro di Fieno: “Finché puoi dirlo”: Concerto dei No Hay Problema (Irene Ientile, voce; Lucia Lauro,percussioni; Marco Faldetta, basso). I No Hay Problema sono un trio palermitano formatosi nel 2009 che ha intrapreso un viaggio musicale attraverso la cultura musicale anglosassone, francese, latina e italiana, spaziando dal jazz all’elettronica, dalla ballata alla ninna nanna, e parlando d’amore, di musica e di questioni sociali in modo ironico e scanzonato.

Ore 21.30, a bordo piscina: cena a buffet e dono finale di poesie.

Per chi resta a dormire e vuole tirare tardi: lettura di tarocchi poetici a lume di candela. Ogni arcano maggiore estratto dal consultante sarà abbinato a una poesia o a un brano di prosa, come buon auspicio.

lunedì 6 agosto

Ore 9.30, per chi è rimasto a dormire, colazione condivisa (in unico tavolo con gli altri partecipanti) con piccola scrittura autobiografica finale.

Attenzione: PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, POSTI LIMITATI.

Abbiamo previsto pacchetti per più giorni o gruppi numerosi, sconti o gratuità per bambini, possibilità di partecipare solo ad alcuni momenti del festival.

COSTI del festival del teatro di fieno e del bosco poetico:

COSTI del festival del teatro di fieno e del bosco poetico:
Si può partecipare al festival con diverse formule.

SOLO LA SERATA:
Chi sceglie questa formula potrà essere accolto soltanto dalle 18.45 in poi e verrà invitato ad accomodarsi direttamente al teatro di fieno, che è situato in un campo a cui si accede dal viale di ingresso. Poco prima dell’inizio delle rappresentazioni sarà offerto a ognuno l’aperitivo campestre:  Vino rosso  o bianco o sangria accompagnata da pane, ricotta fresca, formaggio, olive, pomodori secchi, sformato di verdure o verdure grigliate. La serata include l’aperitivo, le DUE rappresentazioni al teatro di fieno e la cena, ma prevediamo tariffe con o senza aperitivo e cena. Vi preghiamo di comunicarci al massimo entro il 2 agosto quale formula preferite.

Solo le due rappresentazioni serali nel teatro di fieno con aperitivo, senza la cena (ore 18.45): 20 euro
Solo le rappresentazioni serali nel teatro di fieno sia con aperitivo sia con la cena (arrivo ore 18.45): 32 euro
Solo le rappresentazioni serali nel teatro di fieno con la cena ma senza aperitivo: (arrivo fra le 18.45 e le 19.10): 25 euro
Solo le rappresentazioni serali senza aperitivo né cena (arrivo fra le 18.45 e le 19.10): 13 euro
E’ vivamente raccomandata la MASSIMA puntualità. Se si vuole posteggiare all’interno dell’agriturismo è bene arrivare alle 18.30 al massimo. Altrimenti bisognerà lasciare la macchina all’ingresso, sullo stradale. L’ingresso dista 100 metri dal teatro. Dopo le 19.00 non sarà più possibile entrare in macchina, ma solo a piedi, in assoluto silenzio, per non disturbare le rappresentazioni.
N.B. E’ possibile usufruire di un servizio di baby sitting durante le rappresentazioni, per bambini dai 3 anni in su, al costo supplementare di 5 euro a bambino. Bisogna però avvertire entro il primo agosto per prenotarlo, e arrivare in agriturismo entro le 17.30 per fare ambientare i bambini.

N.B. Solo per il 4, aggiungere 10 euro alle cifre suddette se si arriva entro le 16.30, in tempo per assistere al momento poetico e musicale nel boschetto Ariosto a cura di Gigi Borruso e Gabriele Di Pietra, e ad “Antigone per parole e sassi” con Simona Malato, che si svolgerà alle 17.45, in un incantevole scenario di querce secolari.(Antigone è per adulti e bambini dagli otto anni in su, e piace a ogni fascia d’età!)

PACCHETTI CHE INCLUDONO PIU’ SERATE:

DUE SERATE con aperitivo, rappresentazioni e cene a buffet: 58 euro a persona.
TRE SERATE con aperitivo, rappresentazioni e cene a buffet: 85 euro a persona
TRE SERATE con aperitivo e rappresentazioni, senza cena:  54 euro a persona.
TRE SERATE senza aperitivo, con rappresentazioni e cene a buffet: 70 euro a persona.

PACCHETTI GIORNATE INTERE:

1. UNA GIORNATA INTERA, senza pernottamento (i bambini fino a 11 anni pagano soltanto i pasti, con tariffe da concordare a seconda dell’età):

– Venerdì 3 (l’inizio è nel pomeriggio alle 16.00)
Merenda, presentazione del libro “La storia di uno è la storia di tutti”, reading poetico nel bosco a cura di Maria Teresa de Sanctis (poesie di Cristina Campo), aperitivo campestre, due rappresentazioni serali (“Terrena”, performance di danza e argilla di e con Emilia Guarino e Delia R. Russo e “Dalla scatola sono uscite due bolle” di e con Giacco Pojero e Nino Vetri), cena: 35 euro a persona.
_____
– Sabato 4
Laboratorio di scrittura mattutino a cura di Leonora Cupane (10.45-13.00),  pranzo letterario speciale “Adelina per il commissario Montalbano” a buffet con letture di Simona Malato, uso eventuale della piscina, aperitivo, momento poetico e musicale con Gigi Borruso e Gabriele Di Pietra, la narrazione “Antigone per parole e sassi”, con Simona Malato per adulti e bambini nel bosco, le due rappresentazioni serali nel teatro di fieno (“Kore e Ade” di TrizziRiDonna e “Danlenuàr” di Giacomo Guarneri) e cena a buffet: 70 euro a persona /senza pranzo letterario 50 euro/ senza cena 60 euro/ senza né pranzo né cena 45 euro.

– Domenica 5
Laboratorio di scrittura mattutino a cura di Leonora Cupane (10.30-13.15), pranzo letterario a buffet (13.30), uso eventuale della piscina, laboratorio di caviardage e caccia al frammento poetico nel boschetto Dante Aligheri (16.00-17.30), passeggiata poetica nel bosco con intitolazione di una quercia secolare a Jolanda Insana con letture di Simona Malato (18.00), aperitivo campestre n(18.45) le due rappresentazioni serali nel teatro di fieno (19.15-21.15) e la cena a buffet (21.30): 70 euro a persona/senza pranzo 55 euro/ senza cena 60 euro/senza pranzo né cena 45 euro.
Se si vuole partecipare alla colazione letteraria con letture di Paola Di Martino e Leonora Cupane, bisogna venire entro le 9.15 e pagare un supplemento di 7 euro.
————————————————–
PACCHETTI CHE INCLUDONO PIU’ GIORNATE:
– DUE GIORNATE INTERE senza pernottamento: laboratori di scrittura mattutini, passeggiate con reading poetici nel bosco, pranzo a buffet, uso della piscina, merenda, rappresentazioni serali e cena letteraria a buffet, per due giorni:
venerdì 3 e sabato 4, o venerdì 3 e domenica 5: 95 euro a persona
sabato 4 e domenica 5: 130 euro a persona.
– TUTTE E TRE LE GIORNATE del festival, senza pernottamento: 160 euro a persona
– DUE O TRE GIORNATE INTERE, senza pranzare e/o senza cenare: a seconda dei giorni, concordiamo la cifra.

PACCHETTI RESIDENZIALI:
1. UNA GIORNATA CON PERNOTTAMENTO:
– Venerdì (con pernottamento, fino alla colazione del sabato): 70 euro
– Sabato (dalla mattina, con pernottamento, fino alla colazione di domenica) o domenica (dalla mattina, con pernottamento, fino alla colazione di lunedì): 100 euro
2. DUE GIORNATE CON UN PERNOTTAMENTO:
– Venerdì con pernottamento, e tutta la giornata del sabato fino a sera: 125 euro/senza la cena del sabato 115 euro.- Sabato con pernottamento, e tutta la giornata della domenica fino a  sera: 160 euro /senza la cena della domenica 150 euro.
3. DUE GIORNATE con DUE PERNOTTAMENTI: – Dal venerdì pomeriggio a domenica dopo colazione :160 euro a persona. – Dal sabato a lunedì dopo colazione: 190 euro a persona.
4. FULL IMMERSION: TUTTE E TRE LE GIORNATE e le attività del festival, con due pernottamenti: dal pomeriggio del venerdì 3 fino alla cena del 5: soltanto 220 euro a persona.
5. FULL IMMERSION E OLTRE: TUTTE E TRE LE GIORNATE del festival, con cena e pernottamento del venerdì 3, colazione, pranzo, cena  e pernottamento del 4, colazione, pranzo, cena e pernottamento del 5, colazione del lunedì 6: soltanto 245 euro a persona.
NON si può partecipare a una sola rappresentazione. Il biglietto minimo include le due rappresentazioni della serata.
E’ indispensabile prenotare e accordarsi per il pagamento (è richiesta caparra) telefonando o ancor meglio scrivendo su whatsapp al numero 339 6587379, o scrivendo una email, o un messaggio su facebook, in cui sia presente il vostro recapito telefonico.
Telefonateci anche per info su costi relativi a segmenti di festival diversi da quelli proposti.

E’ indispensabile prenotare e accordarsi per il pagamento (è richiesta caparra) telefonando o ancor meglio scrivendo su whatsapp al numero 339 6587379, o scrivendo una email, o un messaggio su facebook, in cui sia presente il vostro recapito telefonico.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Subscribe <span> weekly newsletter </span>

Subscribe weekly newsletter

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa sulla privacy. Leggi privacy

Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Per l'iscrizione al presente sito entreremo in possesso dei dati anagrafici, qualificati come dati personali dalla legge, acquisiti tramite il presente modulo di iscrizione. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni: 1. I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità: - Raccolta, conservazione ed elaborazione ai fini dell'instaurazione e gestione operativa ed amministrativa del rapporto contrattuale connesso all'erogazione del servizio offerto sul nostro sito; - Utilizzo dei dati (in particolare il tuo indirizzo e-mail) per effettuare comunicazioni relative a: - invio materiale pubblicitario; - invio di materiale informativo e newsletters; - Raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per compiere analisi statistiche in forma anonima e/o aggregata 2. I dati verranno trattati per tutto il tempo necessario al corretto espletamento delle finalità dichiarate. 3. I dati trattati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione. 4. Il titolare del trattamento è Angelina Lanza con sede legale in Contrada Pianetti (58,58 km) - 90010 Gibilmanna (PA), Sicilia, Italia 5. Il responsabile del trattamento è: Angelina Lanza (e-mail: info@boscopianetti.it) In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare o del responsabile del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003, che per Sua comodità riproduciamo integralmente: Decreto Legislativo n.196/2003, Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti 1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: - dell'origine dei dati personali; - delle finalità e modalità del trattamento; - della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; - degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; - dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono - venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: - l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; - la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; - l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; 5. il trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Questo sito contiene annunci di Google Adsense. Google utilizza i cookies negli annunci di AdSense per i contenuti. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sui siti dei publishers. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare i cookie di google consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci: http://www.google.com/privacy_ads.htm

Chiudi